Progetto "HOMERUS" la vela autonoma per non vedenti sul Lago di Garda

Il Garda vanta una lunga e consolidata tradizione velica e negli ultimi cinquant' anni i suoi Club hanno saputo creare i migliori skipper delle classi olimpiche.

Le condizioni dei venti variano a seconda della zona: arie leggere nella parte bassa, venti più freschi nella zona a nord di Gargnano verso Malcesine, Riva e Torbole. In ogni località c'è un Circolo o una Fraglia velica con una scuola sia per ragazzi che per adulti riconosciuta dalla Federazione. Famosissime sono le competizioni gardesane come la Centomiglia e l'Intervela, regate che vantano cinquant' anni di storia.

E il lago di Garda non è solo il luogo ideale per fare vela, ma è anche il luogo dov'è nato il Progetto "HOMERUS", la vela autonoma per non vedenti, un'idea nuova, coinvolgente e di importanza mondiale. Se incrociate imbarcazioni con vele bicolori, marrone antico in alto e bianco in basso, sappiate che sono timonate da persone non vedenti.

In questi casi siete pregati di fare attenzione, di essere cortesi e di cedere il passo, lasciando la precedenza.

 

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Michele (giovedì, 28 luglio 2011 05:06)

    Una grande iniziativa, un bravo a chi ha dato vita a questo progetto che riesce a coinvolgere quelle persone che anche se non vedono, potranno apprezzare ancor di più l'emozione di navigare a vela.
    Bravissimi e complimenti ancora.